Choose a language
folia bei Instagram folia bei Facebook folia bei Pinterest folia bei Twitter folia bei YouTube
Welcome to FOLIA's world of crafts! Weiter
Matte
Matte
Matte
Choose a language
folia bei Instagram folia bei Facebook folia bei Pinterest folia bei Twitter folia bei YouTube
schliessen

Saldamente in mano alla famiglia dal 1965

Max Bringmann KG

L'azienda Max Bringmann KG, con la marca folia®, esiste dal 1965 ed è tuttora controllata dalla famiglia. Quella che è iniziata decenni fa quale azienda di 3 componenti per la produzione di articoli di pellicola di alluminio per il settore del bricolage è oggi un'impresa attiva a livello internazionale con circa 200 dipendenti.
Nel corso dei decenni, l'azienda Max Bringman è divenuta leader di mercato nell'area europea e, oggi, fornisce i clienti di tutto il mondo.

La storia di folia®

  • Fondazione dell'azienda da parte di Max Bringmann quale esercizio di 3 persone a Norimberga, con l'obiettivo della "vendita di pellicola di alluminio per il settore del bricolage".

  • L'assortimento cresce notevolmente. Nel gennaio del 1969 è necessario il trasloco in nuovi spazi.

  • Trasferimento della sede aziendale nell'area industriale di Norimberga-Altenfurt. Lo scopo è quello di avere la possibilità di mantenere la sede per lungo tempo e di ampliare lo stabilimento.

  • Fondazione della tipografia di proprietà.
    Allo stesso tempo avviene un'ottimizzazione dei processi produttivi e un ampliamento della gamma di prodotti.

  • I tre fratelli (Alexander, Markus e Michael Bringmann) entrano a far parte successivamente dell'azienda paterna, nella quale lavorano tuttora.

  • La crescita bruciante, la gamma di prodotti sempre più grande e la conseguente necessità di spazio nei capannoni di produzione e negli edifici amministrativi di Altenfurt impongono una completa riorganizzazione logistica. Nel 1997 viene dato il colpo di vanga iniziale per una costruzione completamente nuova. Poco dopo l'impresa si trasferisce a Wendelstein, presso Norimberga, ...

  • ... Nascono un raffinato sistema logistico, circa 10.000 m² di spazi di produzione e magazzinaggio, dotati dei più moderni sistemi a camere alte, e 1.500 m² di uffici. La sistematica penetrazione nei marcati esteri e l'espansione potenziata delle attività di importazione vengono stimolate. La Max Bringmann KG, in questo periodo, diventa un'efficiente impresa sul mercato mondiale.

  • Le superfici di produzione e magazzinaggio sono ampliate fino a 16.000 m², nuovi mercati sono dischiusi, il numero di dipendenti aumenta.

  • Vincitrice del concorso BAYERNS BEST 50. A essere premiate solo le 50 imprese gestite da imprenditori dalla crescita maggiore con sede in Baviera.

  • Ampliamento delle superfici di produzione e magazzinaggio di ulteriori 2.500 m² e 5.000 posti-pallet. In questo modo sono a disposizione complessivamente 18.500 m² di superficie e 20.000 posti-pallet.

  • Ottenimento del certificato testato LGA "sicurezza e contaminazione" per tutto il nostro assortimento di articoli di bricolage e giocattoli.

  • Inizio dell'audit dei nostri fornitori a norma BSCI, basata sulle norme fondamentali del lavoro dell'Organizzazione internazionale del lavoro (ILO), allo scopo di migliorare le condizioni di lavoro e gli standard sociali nei paesi dei fornitori.

  • Ampliamento della superficie di magazzino di ulteriori 3.500 m² e 5.000 posti-pallet, 400 m² di superficie di carico e altri 400 m² di uffici. In questo modo oggi sono a disposizione complessivamente 23.000 m² di superficie e 25.000 posti-pallet.

  • Dal 01/01/2016 la Bringmann Druck GmbH è parte della Max Bringmann KG. La tipografia svolge tutti i compiti precedenti e fornisce inoltre la sua consulenza ai clienti tipografici esterni.

  • Dal maggio 2016 la Max Bringmann KG fa parte della FTA/BSCI (iniziativa di conformità sociale commerciale). Il rispetto del codice di condotta BSCI – anche a livello di fornitori – è l'obiettivo primario. Con ulteriori misure, ad esempio nel quadro del training dei fornitori, si dovrebbe assicurare che nei paesi di produzione, soprattutto nelle imprese subfornitrici proprie, siano rispettate le norme di legge nazionali e internazionali relative agli aspetti sociali e alla protezione dell'ambiente.